Tommaso Napoli - 30 maggio 2012


Benzina: il governo, causa terremoto, aumenta le accise

Benzina: il governo, causa terremoto, aumenta le accise

Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, nella giornata di ieri aveva assicurato impegno massimo sui danni causati dal terremoto: “l’impegno dello Stato sarà garantito perché tutto avvenga nel modo migliore ed efficace“. Oggi il Consiglio dei ministri ha deliberato un aumento di 2 centesimi della accisa sulla benzina. “Credo che l’Unità sia un bene prezioso per tutti e che il Paese si salva solo se unito – dichiara il Premier Montidobbiamo costruire un Paese unito e non più diviso da interessi di parte, un Paese dove la solidarietà fa parte del progetto stesso del Paese. Nessuno, Istituzioni, governo e cittadini lascerà solo nessuno“. Ecco la nota di Palazzo Chigi che informa sull’aumento della Benzina: “A copertura degli interventi previsti a seguito del sisma in Emilia è stato deciso l’aumento di 2 centesimi dell’accisa sui carburanti per autotrasporto così come l’utilizzo di fondi resi disponibili dalla spending review“.

Il Consiglio dei Ministri, dopo aver osservato un minuto di raccoglimento per commemorare le vittime del terremoto del 29 maggio, ha approvato: “l’estensione dello stato di emergenza alle Province di Reggio Emilia e Rovigo. Al Presidente della Regione sono affidati i compiti di Commissario per la ricostruzione. Ai Sindaci dei Comuni colpiti dal sisma sono affidate le funzioni di Vice Commissari; l’istituzione di una giornata di lutto nazionale per lunedì 4 giugno; a copertura di questi interventi è stato deciso l’aumento di 2 centesimi dell’accisa sui carburanti per autotrasporto così come l’utilizzo di fondi resi disponibili dalla spending review”.

Per leggere il documento completo del Consiglio dei Ministri vi rimandiamo al link del sito ufficiale del governo: http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=68230

Leggi anche: