Tommaso Napoli - 5 luglio 2012


Sara Tommasi, Marra denuncia il produttore del film hard

Sara Tommasi, Marra denuncia il produttore del film hard

Sara Tommasi, Marra denuncia il produttore del film hard

L’avvocato Alfonso Luigi Marra, ex di Sara Tommasi, ha denunciato De Vincenzo, manager e produttore del primo film hard girato dalla showgirl. E’ l’ultimo tentativo per bloccare l’uscita prossima della pellicola, ‘La mia prima volta‘, programmata per il 7 luglio 2012. Marra in un comunicato ufficiale annuncia di aver sporto querela alla Procura di Milano ma senza l’approvazione della famiglia. La madre infatti avrebbe rinunciato a firmare dopo aver ricevuto una misteriosa telefonata. Le indagini comunque partiranno nell’immediato e dovranno verificare se la ragazza era in grado di intendere e volere durante la firma del contratto e se c’è stato realmente un uso di droga durante le riprese del film. Insomma la telenovela Sara Tommasi regala ogni giorno colpi di scena e la stessa al momento, come dichiara la madre, è ad un punto fisico e psichico per cui non riesce a lavorare. Ma ripercorriamo tutto il percorso della vicenda: l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi subito dopo la diffusione della news che sarebbe uscito un film hard che la vedeva come protagonista, aveva negato dichiarando che si trattava di un filmetto girato anni fa in America; poi la dichiarazione shoccante di Marra che voleva la ragazza piena di cocaina durante le riprese. Arriva il momento della denuncia da Sara al produttore De Vincenzo, con la pronta smentita e ritiro della denuncia dichiarando che gli alieni l’avevano convinta a girare un film a luci rosse per diffondere l’amore nel mondo. Da qui la mancata partecipazione alla serata organizzata al Sexy Disco Excelsior di Firenze per il suo primo spettacolo live e il comunicato della madre, Cinzia Cascianelli: “In relazione all’incredibile racconto di Federico De Vincenzo circa il fatto che, mentre la conduceva a Firenze, mia figlia Sara, sarebbe fuggita a Lodi per ricomparire in un autogrill, preciso che le affermazioni di De Vincenzo sono totalmente inventate, perché‚ Sara era con me ed il padre e Federico ne era perfettamente al corrente. Non ha fatto altro che tempestarla di telefonate, per spingerla, nonostante il suo stato di salute, ad andare allo spettacolo del 30 giugno a Firenze. Non è in condizioni fisiche di affrontare questo impegno. E’ ad un punto fisico e psichico per cui non riesce a lavorare“. Il tutto si conclude, per il momento, con la denuncia di Alfonso Luigi Marra con la speranza di bloccare l’uscita del film. Attendiamo nuovi sviluppi sulla vicenda che siamo sicuri non tarderanno ad arrivare…

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.