Tommaso Napoli - 3 ottobre 2012


Champions League, Juventus-Shakhtar 1-1: video partita, interviste e classifica girone

Champions League, Juventus-Shakhtar 1-1: video partita, interviste e classifica girone

Champions League, Juventus-Shakhtar 1-1: video partita, interviste e classifica girone

Alla sua prima partita in Champions League nello Juventus Stadium, la squadra di Massimo Carrera pareggia 1-1 con lo Shakhtar Donetsk di Lucescu. I gol arrivano entrambi nel primo tempo: al 23’ Alex Texeira porta in vantaggio gli ucraini, 26’ Bonucci bissa il risultato sull’1-1 finale. L’allenatore sostituto dello squalificato Antonio Conte, ai microfoni di Sky Sport dichiara: “Sicuramente siamo entrati un po’ timorosi, sapevamo che questo Shakhtar era difficile da incontrare, con giocatori forti, che facevano gioco. Siamo entrati un po’ contratti, abbiamo preso gol, siamo riusciti a recuperare subito, poi ce la siamo giocata alla pari, avendo occasioni noi e occasioni loro”.

Claudio Marchisio: “Per come è andata alla fine, un punto guadagnato? Negli ultimi minuti sicuramente. Sapevamo di incontrare una squadra che giocava bene a calcio, che ha giocatori davanti molto veloci e bravi nel contropiede. L’abbiamo visto, soprattutto nel secondo tempo, nelle ultime azioni quando abbiamo rischiato di perdere la partita. Siamo partiti un po’ contratti nel primo tempo, poi siamo usciti, siamo riusciti ad alzarci di più con tutti i reparti e abbiamo avuto le nostre occasioni, sia dopo il pareggio, sia nel secondo tempo. Poi, per la stanchezza e la bravura degli avversari, nel finale abbiamo rischiato. Juve con meno intensità? Loro sono sicuramente un’ottima squadra, pero’ ci sta che giocando ogni tre giorni non riesci ad avere sempre lo stesso ritmo”.

Leonardo Bonucci: “Sicuramente, per come si era messa la partita, siamo stati bravi a recuperarla. Siamo entrati in campo un po’ timorosi, abbiamo lasciato il gioco in mano loro e questa non è la nostra caratteristica, perché noi dobbiamo imporre il gioco dal primo all’ultimo minuto. Quando ci siamo riusciti, li abbiamo messi in grossa difficoltà, abbiamo creato tanto. Diciamo che se fosse stata un’altra Juve nei primi 20 minuti, forse saremmo stati qui a festeggiare una vittoria, però dobbiamo imparare che in Champions bisogna dare tutto dal primo all’ultimo minuto, perché non ti regala niente nessuno”.

Juventus-Shakhtar, Formazioni
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (85’ Pogba), Pirlo, Marchisio, Asamoah; Vucinic (58’ Giovinco), Matri (65’ Quagliarella). A disposizione: Storari, Caceres, Lucio, Giaccherini. All. Carrera (squalificato Conte)

Shakhtar Donetsk (4-3-3): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Rat; Fernandinho, Hubschmann; Mkhitaryan, Willian, Alex Texeira (83’ Ilsinho); Luiz Adriano. A disposizione: Kanibolotskiy, Shevchuk, Gai, Stepanenko, Kobin, Eduardo. All. Lucescu

Juventus-Shakhtar video partita

Champions League – Classifica girone Juventus

Chelsea 4
Shakhtar 4
Juventus 2
Farum Nordsjaelland 0

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.