Tommaso Napoli - 30 ottobre 2012


Uragano Sandy su New York, Michael Bloomberg: “Non c’è più tempo per scappare!”

Uragano Sandy su New York, Michael Bloomberg: “Non c'è più tempo per scappare!"

Uragano Sandy su New York, Michael Bloomberg: “Non c’è più tempo per scappare!”

L’uragano Sandy è su New York. Sono oltre 47mila le persone che al momento sono senza elettricità nella Grande Mela. La tempesta perfetta ha letteralmente paralizzato la città: fermi autobus e metro, scuole chiuse e per la prima volta dal 1888, Wall Street, la Borsa di New York, resta chiusa per due giorni consecutivi. Il sindaco Michael Bloomberg dichiara a tutti i cittadini della Grande Mela di rimanere a casa: “Non c’è più tempo per scappare, per evacuare. Se siete nelle vostre case o in un posto sicuro, restateci. Ho parlato con il presidente Barack Obama per coordinare gli interventi”. Sono oltre 47mila le persone che si ritrovano senza luce e nelle prossime ore, la società che gestisce il servizio elettrico potrebbe lasciare al buoi tutta la Lower Manhattan. Al momento in tutta la costa orientale degli Stati Uniti ci sono 1,6 milioni di persone senza elettricità. Barack Obama, Presidente degli Stati Uniti: “l’uragano Sandy e’ ormai chiaro che sara’ un tempesta grande e potente”.

Aggiornamenti

Ore 12.30 (ore italiane): cancellati tutti i voli per New York.

Ore 11.00 (ore italiane): Sandy si è spostato sul Midwest. E’ stato di allerta.

Ore 10.48 (ore italiane): il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama ha dichiarato: “stato di grave catastrofe a New York”.

Ore 08.49 (ore italiane): si contano 17 vittime sulla East Coast.

Ore 01.35 (ore italiane): l’uragano viene declassato a ciclone.

Ore 01.31 (ore italiane): l’uragano Sandy è arrivato su New York con due ore di anticipo sulle previsioni degli esperti. Venti sugli 80 km orari e forti piogge. Si contano al momento quattro vittime negli Stati Uniti, causate dall’uragano.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.