Redazione - 20 giugno 2013


Confederations Cup, Italia-Giappone 4-3: rimonta pazzesca degli azzurri [video e interviste]

Confederations Cup, Italia-Giappone 4-3: rimonta pazzesca degli azzurri

Confederations Cup, Italia-Giappone 4-3: rimonta pazzesca degli azzurri

L’Italia di Cesare Prandelli, sotto per 2-0 contro il Giappone di Alberto Zaccheroni riesce nell’impresa della rimonta. Una partita incredibile dove gli azzurri si portano sul 3-2 grazie a De Rossi (grande incornata su angolo di Pirlo), un’autorete e Balotelli su rigore. Poi il momentaneo pareggio di Okazaki e la rete decisiva di Sebastian Giovinco al 41′ del secondo tempo. La vittoria sui nipponici qualifica l’Italia alle semifinali della Confederations Cup 2013. E adesso sabato ci si gioca il primo posto con il Brasile di Neymar.

Cesare Prandelli: “Abbiamo meritato contro il Messico, stasera abbiamo fatto una fatica pazzesca, il clima è un problema da affrontare, è veramente difficile giocare in queste condizioni”. “Siamo andati sotto 2-0, nei primi 25′ non avevamo capito cosa fare, poi abbiamo rimesso in piedi la gara, quindi ci siamo abbassati troppo perché non avevamo benzina. Non sono cali di tensione, sono momenti in cui non ce la fai, sei in affanno, dobbiamo essere più ordinati e attenti. Comunque, mi è piaciuta l’Italia che ha sofferto, che ha voluto il risultato a tutti i costi, potevamo inconsciamente accontentarci del pareggio, invece questa è una squadra generosa che ha cercato di vincere e c’è riuscita”.

Daniele De Rossi: “Non so se è stata più dura per l’avversario, incredibile dal punto di vista del palleggio, o per il clima: mai giocato con un clima così, non si respirava. Al 68′ mi sembrava il 200′ minuto di gioco. Siamo stati fortunati stavolta, non possiamo permetterci di giocare come nei primi 30 minuti. Teniamo il risultato, che è l’unica cosa buona. La maglia della Nazionale è importantissima, sono orgoglioso di indossarla”.

Italia (4-3-2-1): Buffon, Maggio (14′ st Abate), Barzagli, Chiellini, De Sciglio, De Rossi, Pirlo, Montolivo, Aquilani (30′ pt Giovinco), Giaccherini (23′ st Marchisio), Balotelli.

Giappone (4-2-3-1): Kawashima, Uchida (28′ st Sakai s.v.), Yoshida, Konno, Nagatomo, Hasebe, Endo, Okazaki (45′ st Nakamura s.v.), Honda, Kagawa, Maeda (36′ st Havenaar s.v.).
Arbitro: Abal (Argentina) 5.

Reti: nel pt 21′ Honda (rigore), 33′ Kagawa, 41′ De Rossi; nel st 5′ Uchida (autorete), 7′ Balotelli (rigore), 23′ Okazaki, 41′ Giovinco

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.