Redazione - 24 giugno 2013


Papa, Angelus 23 giugno 2013: “non abbiate paura di andare controcorrente”

Papa, Angelus 23 giugno 2013: "non abbiate paura di andare controcorrente"

Papa, Angelus 23 giugno 2013: “non abbiate paura di andare controcorrente”

Nell’Angelus del 23 giugno 2013, Papa Francesco ha rivolto il suo discorso soprattutto ai giovani invitandoli a non avere paura di andare controcorrente quando qualcuno vuole rubare la speranza proponendo valori “avariati”. “Vedo che tra voi ci sono tanti giovani – dice Papa Bergoglio – Oggi, in molte parti del mondo, ci sono martiri: uomini e donne che sono imprigionati, uccisi per il solo motivo di essere cristiani. Sono in numero maggiore che nei primi secoli della Chiesa”. “Non dovete avere paura di andare controcorrente, quando vi vogliono rubare la speranza, quando vi propongono questi valori che sono valori avariati come un pasto andato a male bisogna andare controcorrente ed essere fieri di farlo. Avanti, siate coraggiosi, andate controcorrente e siatene fieri”. “Nel Vangelo di questa domenica risuona una delle parole più incisive di Gesù: ‘chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà’. Ma che cosa significa ‘perdere la vita per causa di Gesù’? Può significare confessare esplicitamente la fede ma anche, in modo implicito, difendere la verità. I martiri sono l’esempio massimo del perdere la vita per Cristo. In duemila anni sono una schiera immensa gli uomini e le donne che hanno sacrificato la vita per rimanere fedeli a Gesù Cristo e al suo Vangelo. E oggi, in molte parti del mondo, ci sono martiri: uomini e donne che sono imprigionati, uccisi per il solo motivo del loro essere cristiani. E sono in numero maggiore che nei primi secoli della Chiesa”. “Giovanni il Battista – continua il pontefice – ha consacrato tutto se stesso a Dio e al suo inviato, Gesù. Ma alla fine è morto per la causa della verità, quando ha denunciato l’adulterio del re Erode e di Erodiade. Quante persone pagano a caro prezzo l’impegno per la verità! Quanti uomini retti preferiscono andare controcorrente, pur di non rinnegare la voce della coscienza, la voce della verità!”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.