Redazione - 7 novembre 2013


Bomba a Vicenza: bisogna evacuare 46mila persone

Bomba a Vicenza: bisogna evacuare 46mila persone

Bomba a Vicenza: bisogna evacuare 46mila persone

Trovata una bomba d’aereo di circa 1800 kg di peso nella zona dell’ex aeroporto Tommaso Dal Molin di Vicenza. Per disinnescarla saranno evacuate alcune zone di Vicenza, e i comuni di Caldogno, Costabissara, Monticello e Dueville. L’enorme ordigno risale alla Seconda Guerra Mondiale era ricoperto da tre metri e mezzo di terra ed è stato dichiarato dalle autorità e dagli artificieri molto pericoloso tanto da prendere la decisione di evacuare un perimetro di circa tre chilometri. Spiegano gli esperti che si tratta di un ordigno fabbricato in Gran Bretagna, munito di tre spolette e risultante ancora molto pericoloso in quanto due delle tre spolette risulterebbero ancora attive. Il sindaco Achille Variati ha affermato durante la conferenza stampa che “che ora non c’è nessun pericolo per i cittadini, anche perché ho immediatamente chiesto e ottenuto dalla Prefettura la vigilanza 24 su 24 della zona, ma che quando sarà il momento dovremo sfollare 46 mila persone, di cui 38 mila residenti a Vicenza e 8 mila nei Comuni di Caldogno, Costabissara, Monticello Conte Otto e Dueville. Solo a Vicenza ci dovremo occupare di evacuare circa 6400 edifici tra i quali l’ospedale civile che conta 1050 posti letto e altre strutture di accoglienza per 1000 posti letto”. “Per questo motivo – continua il sindaco – insieme alla vigilanza h 24 ho chiesto tramite la prefettura che venga immediatamente attivata la procedura per ottenere la dichiarazione dello stato di emergenza da parte del consiglio dei ministri. Ho chiesto infine che venga assegnato un adeguato finanziamento straordinario, come già avvenne per il disinnesco del 2001, per consentire la copertura dei costi fino al superamento dell’emergenza”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.