Tommaso Napoli - 18 novembre 2013


Squadra Antimafia 5: riassunto ultima e decima puntata del 18 novembre 2013

Squadra Antimafia 5: riassunto ultima e decima puntata del 18 novembre 2013

Squadra Antimafia 5: riassunto ultima e decima puntata del 18 novembre 2013

Decima ed ultima puntata di Squadra Antimafia 5 con Marco Bocci, Giulia Michelini e Ana Caterina Morariu. Quasi tutti i nodi verranno al pettine era stato detto e così alla fine è stato. Di seguito tutto il riassunto della puntata, passo dopo passo. Ecco intanto il cast dell’ultima puntata: Marco Bocci (Domenico Calcaterra), Giulia Michelini (Rosy Abate), Ana Caterina Morariu (Lara Colombo), Andrea Sartoretti (Dante Mezzanotte), Greta Scarano (Francesca Leoni), Ludovico Vitrano (Gaetano Palladino), Giordano De Plano (Sandro Pietrangeli), Bruno Torrisi (questore Licata), Luigi Diberti (Oreste Ferro), Dino Abbrescia (Vito Sciuto), Valentina Carnelutti (Veronica Colombo) e Paolo Pierobon (Filippo De Silva).

Squadra Antimafia 5: riassunto ultima e decima puntata

Rosy Abate è riuscita ad evadere dall’ospedale psichiatrico criminale. Riesce a raggiungere Veronica Colombo ed uccide il suo giornalista consigliere… La puntata inizio così.

12 ore prima…

Domenico Calcaterra viene sospeso definitivamente dal suo incarico, ma continua lo stesso nel cercare di incastrare il probabile nuovo Presidente della regione Sicilia. Lara Colombo intanto inizia a dare ordini alla Duomo.

Calcaterra riesce a trovare il numero di Afrikanietz. Lo chiama e gli dice di essere a conoscenza di tutto… intanto i suoi uomini cercano di ucciderlo ma non ci riescono.

Dante Mezzanotte e Oreste Ferro cercano di rientrare in commissione. Oreste chiede a Dante di avere pazienza e che lo aiuterà a liberare Rosy Abate. Oreste propone Mezzanotte alla commissione come suo sostituto per rappresentare la famiglia. Lui propone di votare la Colombo per entrare in possesso degli appalti.

Con un agguato gli uomini di Afrikanietz riescono ad uccidere tutti i capi mafia della commissione, compreso Oreste Ferro, riesce ad uscirne vivo solo Dante Mezzanotte. Nel bagno di sangue è coinvolta anche la Duomo con Calcaterra.

Veronica Colombo avverte i russi che è ora di scappare perché Calcaterra ha chiamato i rinforzi. Dante Mezzanotte è stato ferito ma riesce a prendere un’auto e scappare. Riesce a fuggire anche Calcaterra con il pulmino della scuola. Mette i ragazzi in salvo e torna. Arriva sul luogo (Pedara) Lara Colombo che invece di arresta il vice questore lo bacia. Finalmente ha capito che aveva ragione sulla sorella…

Rosy Abate dall’ospedale vedendo in TV Veronica Colombo la riconosce dal foulard. Arriva all’ospedale anche Dante Mezzanotte che si è messo delle bombe nel corpo. Minaccia di far scoppiare le bombe. Così riesce ad entra nell’ospedale dov’è rinchiusa la Abate, la prende e fuggono insieme. Dante Mezzanotte riesce in tempo a portare Rosy in un posto sicuro, poi muore a causa della ferita mortale procurata nella sparatoria con i russi. Riesce ad arrivare a casa di Veronica Colombo. Uccide il suo coordinatore ufficio stampa, Schiavone. La Colombo confessa che è stato Achille Ferro ad uccidere suo figlio. La Abate a questo punto vuole sapere dove è stato sotterrato Leonardino.

Domenico Calcaterra riesce a capire dove sono dirette la Abate e Veronica Colombo. Sull’Etna. Arrivano sul posto in cui Veronica ha sepolto Leonardino e il sindaco di Baia D’Angelo inizia a scavare. Nel frattempo arrivano Calcaterra e Lara Colombo. Il vice questore arresta la sorella, mentre Domenico consola Rosy Abate che ormai sembra aver perso completamente il senno. La stagione si conclude con Rosy Abate che torna nell’ospedale psichiatrico criminale, Veronica Colombo che finisce in galera e Sandro Pietrangeli costretto ad abbandonare la Squadra a causa del peggioramento del problema alla schiena. Intanto entra in scena una vecchia conoscenza di Calcaterra: De Silva, che a quanto pare era dietro tutta l’operazione dei russi.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.