Tommaso Napoli - 4 marzo 2014


Luciano Ligabue annuncia il “Mondovisione Tour Piccole città 2014”

Luciano Ligabue annuncia il "Mondovisione Tour Piccole città 2014"

Luciano Ligabue annuncia il “Mondovisione Tour Piccole città 2014”

Luciano Ligabue prima di partire per il tour estivo che lo vedrà impegnato negli stadi italiani dal 30 e 31 maggio all’Olimpico di Roma con il suo “Mondovisione Tour – Stadi 2014”, vuole portare le canzoni del nuovo album anche nei palasport. Ha scelto proprio la sua Correggio per l’inizio di questo mini tour. Ecco cosa dichiara il cantautore in una nota ufficiale di presentazione del ‘Mondovisione Tour – Piccole città 2014‘: “Ho proprio voglia di portarlo in giro questo ‘Mondovisione’ per cui comincio da qui, da Correggio, con un concerto nel palasport in cui ho cantato più di vent’anni fa, per poi suonare in altri piccoli palazzetti in altre piccole città. Per poi passare agli stadi. E poi andare in Europa e nel mondo. A presto”. Costo dei biglietti 50 euro con una grande novità, si potranno acquistare solamente nelle città in cui avranno luogo i mini concerti, in quella che viene definita la “Liga Village“, allestita tre giorni prima della data prevista per l’esibizione. Quindi nessun acquisto online come si legge anche nella nota rilasciata dagli organizzatori per conto del rocker: “abbiamo preferito non utilizzare i canali di vendita online, ma tornare, per una volta, ad effettuare la vendita direttamente sul posto, volendo raggiungere proprio il pubblico che solitamente resta fuori dal circuito dei concerti di questa portata”.

Mondovisione Tour – Piccole città 2014
27/03 Correggio (RE), Palasport Dorando Pietri
29/03 Fossano (CN), Palasport
31/03 Imola (BO), Palaruggi
02/04 Salsomaggiore Terme (PR), Palasport
04/04 Latisana (UD), Palasport
06/04 Riccione (RN), Playhall
08/04 San Benedetto del Tronto (AP), Palasport Bernardo Speca
10/04 Colle Val D’Elsa (SI), Palasport
12/04 Foligno (PG), Palasport Paternesi
14/04 Frosinone, Palafrosinone
16/04 Potenza, Pala Basento

Alla presentazione del nuovo album di qualche mese fa, il rocker di Correggio, si lasciava andare al seguente commento: “mi piaceva giocare sul fatto che se un tempo vedere un programma in Eurovisione Tv era un evento eccezionale, oggi collegati col mondo lo siamo in ogni momento. E poi mi sono reso conto che nel disco mi racconto sotto ogni aspetto con canzoni che vanno dall’indignazione sociale, come ‘Il sale della terra’, all’idea, che ho ripetuto più volte in modo diverso negli anni, che sono i sogni a dare forma alla realtà, fino al privato, con una dichiarazione definitiva d’amore come ‘Tu sei lei’, e con sensazioni e immagini mie e della mia famiglia: fotografie che, come dice il titolo della canzone, ‘Per sempre’, vivranno in eterno nella mia mente”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.