Tommaso Napoli - 23 maggio 2014


Sara Tommasi subì uno stupro di gruppo, condannato Matera

Sara Tommasi subì uno stupro di gruppo, condannato Matera

Sara Tommasi subì uno stupro di gruppo, condannato Matera

Il Gup del tribunale di Salerno, Renata Sessa, ha stabilito quanto segue in merito alla vicenda dei film hard girati nel 2012 dalla showgirl, Sara Tommasi: “Accettò di girare un film hard ma non era nelle condizioni psicofisiche per sostenere scene particolarmente forti. Durante le riprese subì una violenza sessuale di gruppo per induzione”. Condannato, dunque, per violenza sessuale di gruppo per induzione ed in concorso, a due anni e dieci mesi il produttore del film hard “Confessioni private”, Giuseppe Matera. Dall’Ansa apprendiamo che il “processo si è svolto con rito abbreviato, secondo la richiesta del produttore, che non è l’unico indagato per questa vicenda. Giuseppe Matera, che è ai domiciliari ma con un permesso giornaliero per seguire la propria azienda, ha collaborato con la procura salernitana consegnando anche un video girato in Ungheria per evitare la sua messa in commercio”. I difensori del produttore, gli avvocati Antonio Ciliberti e Claudio D’Amato, hanno dichiarato: “E’ la pena più bassa possibile per questo reato”. L’avvocato della Tommasi, Saverio Campana si è detto soddisfatto “perché con questa sentenza si è potuta accertare la verità”. E intanto la showgirl dal suo profilo Facebook il 19 maggio torna a farsi sentire con il seguente messaggio: “Un affettuoso buongiorno a tutti i miei fans che seguono costantemente la mia pagina! Dopo un breve periodo di pausa, sono pronta a tornare fra il mio amato pubblico che mi esprime sempre calore e sostegno durante le numerose ospitate. Con la presente desidero precisare che e’ mia volonta’ dissociarmi dal mondo hard il quale non mi appartiene. Inoltre non mi riconosco nell’appellativo ‘compagna nell’hard’ che proprio in questi giorni il Sig. Tassinari Luca sta diffondendo relativamente la mia persona; con quest’ultimo preciso di non intrattenere alcun tipo di rapporto amicale e professionale. A presto Sara Tommasi”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.