Tommaso Napoli - 6 luglio 2014


Decreto Pd: in arrivo tasse su Smartphone, Tablet, TV e PC

Decreto Pd: in arrivo tasse su Smartphone, Tablet, TV e PC

Decreto Pd: in arrivo tasse su Smartphone, Tablet, TV e PC

Grazie ad uno scoop del sito Dday.it, sono state rivelate le cifre del Decreto Franceschini riguardante l’adeguamento dei compensi per copia privata per il prossimo triennio. Dario Franceschini, per chi non lo sapesse, è un politico appartenente al Partito Democratico e Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nel governo Renzi. Ma torniamo al Decreto: “Sono stati introdotti – scrive Dday – casi di doppia imposizione: si pagherà, tanto per fare un esempio, su TV con funzione PVR ma anche sugli hard disk e sulle chiavette USB senza le quali le TV non sono in grado di registrare“. “Tra le altre cose vengono introdotti i compensi su alcuni componenti separati, come gli hard disk, con un’incidenza di circa il 30% del prezzo al pubblico del prodotto“. Gli aumenti verranno applicati anche su smartphone e tablet. “La copia privata – spiega Dday – è il diritto che un consumatore ha di copiare un contenuto legittimamente acquistato. I contenuti copiati non possono essere ceduti a terzi a nessun titolo. Per poter avere questo diritto il consumatore è tenuto al pagamento di un compenso che grava su supporti e apparecchi. Per semplicità di gestione, il compenso è prelevato a monte e precisamente da chi importa o produce i prodotti assoggettati“. In pratica si paga prima attraverso gli aumenti (che in alcuni casi si tratta di incrementi superiori al 500%) in prospettiva di una possibile copia privata futura. “Sulle Tv con possibilità di registrazione, prima zero euro, adesso 4 euro. Anche gli hard-disk sono in elenco con 20 euro per i modelli da 2 TB. Una cifra che graverà in modo significativo sul costo finale che oggi si aggira tra 60-70 euro. Le chiavette Usb arrivano fino a 9 euro (secondo la memoria). Invece il compenso per i computer è di 5,20 euro. Scende infine da 0,90 euro a 0,50 euro il quanto dovuto per i «vecchi telefonini a tasti» senza memoria“. “Dal momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, e senza ultimi ripensamenti del Ministro Franceschini, il decreto sarà attuativo con gli aumenti tra 10 giorni“.

Smartphone e Tablet: il compenso precedente per gli smartphone era pari a 0,90 € a prescindere dalla capienza; sui tablet non c’era imposizione. Il compenso sugli smartphone viene quindi ora esteso ai tablet: fino a 8 GB si pagherà 3,00 €, da 8 fino a 16 GB 4,00 €, da 16 fino a 32 GB 4,80 €, oltre 32 GB 5,20 €. Computer: per i PC era previsto un compenso tra 2,40€ e 1,90€, adesso passerà a 5,20 € a prescindere. Hard Disk: si passa da 0,01-0,02€ a un massimo applicabile di 20€. Per info più dettagliate vi rimandiamo all’articolo pubblicato da dday.it: Copia Privata, tutte le tariffe del decreto Franceschini. Prelievo doppio

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. andrea 6 luglio 2014 at 19:17 -

    ecco come riassorbire gli 80 euro erogati in busta paga.

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.