Alessia Onorati - 1 luglio 2014


Facebook manipola le emozioni degli utenti: scoppia la polemica

facebook

Facebook manipola le emozioni degli utenti: scoppia la polemica

Una ricerca condotta da Facebook sta scatenando polemiche su polemiche riguardo il popolarissimo social network. Già al centro delle critiche per la questione della privacy, Facebook infatti torna a far parlare di sé per i suoi “esperimenti” poco ortodossi. Questi hanno riguardato la manipolazione di messaggi trasmessi ai quasi 700 mila utenti per verificare se il “contagio emotivo” si potesse effettuare anche a distanza. Ma cosa è accaduto in sostanza? Un gruppo di ricercatori e scienziati di Facebook e delle Cornell University e University of California per un’intera settimana, dall’11 al 18 gennaio 2012, hanno alterato  l’algoritmo dei messaggi sulle bacheche degli utenti dividendoli in due gruppi:  ad uno venivano mostrati messaggi positivi quale «amore», «bello», «dolce», mentre all’altro gruppo post negativi, con parole come «antipatico», «dolore», «brutto». Nell’osservare le reazioni degli utenti coinvolti, è stato appurato che entrambi i gruppi subivano l’influenza dei messaggi, sia positivi che negativi, a sua volta postando interventi negativi o positivi in base ai post che avevano visualizzato sulla loro bacheca. Facebook ha quindi dimostrato che gli stati emotivi sono trasmissibili anche a distanza e ciò la dice lunga sull’enorme potere che detiene il social network più frequentato al mondo, nella sua abilità di coinvolgimento e persuasione.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.