Filippo Mammì - 31 luglio 2014


Lady Gaga duetta con Tony Bennett e furoreggia su Youtube

Lady Gaga duetta con Tony Bennett e furoreggia su Youtube

Lady Gaga duetta con Tony Bennett e furoreggia su Youtube

La strana coppia. Così sono stati definiti Lady Gaga e Tony Bennett, tutt’altro che male assortiti, che hanno girato un video in cui duettano sulle note della classica canzone Anything Goes ed hanno immediatamente fatto il pienone su Youtube ottenendo, in appena tre giorni, 745.000 visualizzazioni. E’ infatti da un paio d’anni che i due, apparentemente di due generi diversissimi, hanno stretto amicizia, ma il video che hanno girato è in realtà una succosa anticipazione dell’album che i due artisti stanno realizzando insieme, Cheek to Cheek, guancia a guancia cantando. Lady Gaga ha deciso di intraprendere un nuovo percorso, dopo il flop del suo ultimo cd ArtPop, e si è riavvicinata alla naturali radici del pop e di buona parte della musica americana odierna, dal rock all’ Hip Hop: il jazz. La cantante ha spesso affermato di aver sempre cantato canzoni jazzistiche quando era bambina e di avere un particolare legame con il genere.

Non ci vuole molto a crederci. Oltre ad esserci un legame tra i due per le comuni origini (lei all’anagrafe Stefani Angelina Germanotta, figlia di un siciliano emigrato, lui Anthony Benedetto, figlio di calabresi approdati a New York) c’è anche quello, appunto, musicale: se si ascoltano gli arrangiamenti al piano di Poker Face e Paparazzi, approntati dalla stessa popstar, ci si rende subito conto che Lady Gaga dimostra un forte amore per musiche, per così dire, retrò. Nella lavorazione di quest’album, che si preannuncia storico, si stanno avvicendando alcuni illustri collaboratori, da Joe Lovano al quartetto Bennett Mike Renzi fino al trombettista Brian Newman e ci saranno classici di jazz e swing cantati in coppia da Tony Bennett (che del jazz/swing è una delle colonne portanti) e Lady Gaga, ma non disdegneranno neanche pezzi da solista. L’uscita dell’album è prevista per il 23 settembre.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.