Alessia Onorati - 22 luglio 2014


Woody Allen, il ritorno del regista con “Magic in the Moonlight”

DSCF9550.RAF

Woody Allen, il ritorno del regista con “Magic in the Moonlight”

Il più prolifico regista Hollywoodiano che tanto piace all’Europa sta per uscire nelle sale con una nuova pellicola. Woody Allen torna infatti nelle sale con “Magic in the Moonlight” (Magia al chiaro di luna)  dal 25 luglio nelle sale statunitensi mentre in Italia dovremo aspettare fino a dicembre per assaporare l’ultima fatica dell’eclettico Woody. E nel film che vede come protagonisti la sua nuova musa ispiratrice Emma Stone e Colin Firth, il regista newyorkese si catapulta negli anni ’20, così tanto graditi al suo gusto raffinato, nell’ambiente della Costa Azzurra, prediligendo ancora una volta la Francia come location elegante del suo film, dopo lo straordinario “Midnight in Paris”. Cinquantesima pellicola per un regista instancabile che non sbaglia (quasi) mai il colpo, “Magic in the Moonlight” racconta la storia di un inglese che durante gli anni ’20 è catapultato in Francia per sventare una truffa: seguiranno avventure a più non posso a colpi di magia e fraintendimenti. Una pellicola dunque in cui è presente molto del regista, che stavolta sceglie di rimanere solo dietro la macchina da presa. Ed è alle Premiere di New York che Woody Allen ha svelato il segreto della sua prolifica carriera: “Mi alzo la mattina, faccio tapis roulant, faccio i miei pesi – ha raccontato il regista – Poi la colazione e infine vado in camera mia e scrivo. Mi piace. A volte mi prendo delle pause durante le quali suono il clarinetto o faccio una passeggiata. Conduco una vita molto semplice e soprattutto non frenetica. Mi piace lavorare e mi pagano per fare una cosa che amo”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.