Tommaso Napoli - 20 dicembre 2014


Asti, rapinata tabaccheria: muore il titolare per difendere la moglie

Asti, rapinata tabaccheria: muore il titolare per difendere la moglie

E’ caccia aperta ai due banditi che nel tardo pomeriggio di ieri, sono entrati in una tabaccheria incappucciati nel tentativo di rapinarla. Alla fine rimane ucciso il titolare, un trentasettenne che perde la vita per difendere la moglie: è quasi l’ora di chiusura quando Manuel Bacco, titolare di una tabaccheria di Asti si accinge a sistemare le ultime cose per chiudere e tornare a casa insieme alla consorte, quando due uomini armati di pistola entrano nel suo negozio; i malviventi tentano di aggredire la moglie così il tabaccaio che fino a quel momento non aveva reagito, cerca di difendere la sua coniuge ma i rapinatori sparano e l’uomo si accascia a terra. Morirà prima dell’arrivo dell’ambulanza. Lascia un figlio e la sua compagna di vita che grazie al suo intervento è rimasta illesa. Non è ancora stato divulgato alla stampa se i due banditi siano o meno riusciti a fuggire con l’incasso della giornata della tabaccheria (circa 200 euro), intanto carabinieri e forze dell’ordine sono ancora alla ricerca dei malviventi, una ricerca rivelatasi con il passare delle ore più complicata del previsto: la città è stata riempita di posti di blocco ma si teme siano già riusciti a fuggire. La vicenda non è un caso isolato in quanto Manuel Bacco è il secondo tabaccaio ucciso in pochi giorni in Piemonte: una settimana fa a Torino un altro titolare di negozio di tabacchi ha perso la vita, picchiato a morte da un uomo al quale si era rifiutato di regalare un pacchetto di sigarette.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.