Filippo Mammì - 13 dicembre 2014


Cugini di Campagna, Nick Luciani ha abbandonato il gruppo

Cugini di Campagna, Nick Luciani ha abbandonato il gruppo

Insieme da oltre quarant’anni, mai uno screzio, uniti dai successi, dalle hit parade e dalle folte capigliature. Adesso, possono davvero cantare il loro cavallo di battaglia, “Anima Mia”, perchè la loro anima ha finito per andarsene veramente. E’ infatti notizia di oggi che Nick Luciani, il biondo dei Cugini di Campagna nonchè marchio di fabbrica e voce principale del gruppo, ha improvvisamente deciso di abbandonare i suoi compagni di viaggio, pare per alcuni contrasti interni al complesso. Forse, mai come adesso “Anima mia” si può ritenere non solo la canzone più famosa dei Cugini di Campagna, ma anche il brano più consono alla situazione attuale. Anche perchè Luciani, quello dalla voce inconfondibile, se n’è andato dopo una furiosa litigata e sbattendo la porta; eppure erano un gruppo solido, fondato nel lontano 1970 e forte di successi come “Anima mia”, “Preghiera” e “Un’altra donna”, e Luciani vi si era aggiunto nel 1994 rivelandosi un componente molto affiatato. Invece, dopo una pesante discussione con Ivano Michetti, uno dei gemelli fondatori dei Cugini di Campagna, ha preferito andarsene. Il motivo? Secondo Luciani, Michetti non avrebbe mai dato importanza alle sue idee ed esigenze interpretative, per giunta escludendolo svariate volte da altrettante scelte importanti. Anzi, si è lasciato andare a vere e proprie accuse ben precise, addirittura pesantissime: per il cantante, nel gruppo persisterebbe una totale “mancanza di collaborazione, prove ed allestimento” e tutto questo avrebbe portato a “spettacoli sempre più scadenti, togliendo gradualmente al gruppo quella magia e quella sinergia con le quali era nato negli anni Settanta e sulle quali si basava”. Ultimo, ma non ultimo, Luciani sostiene che questi comportamenti hanno avuto il risultato di “aver snaturato e fatto scivolare il gruppo sempre più nel ridicolo, sia in tv che dal vivo”. Dopo una dichiarazione del genere, c’è da credere che se ne sia andato senza ripensamenti.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.