Giovanna Di Grazia - 9 dicembre 2014


Morte Mango, molti colleghi lo ricordano tramite i social network

Morte Mango, molti colleghi lo ricordano tramite i social network

In lutto il mondo della musica con la morte di Mango, stroncato da un infarto mentre intonava le note di un suo grande successo “Oro”. Seduto alla pianola al Pala Ercole di Policoro, nella sua Basilicata, ad un certo punto chiede scusa e pochi secondi dopo perde i sensi. Immediati i soccorsi con il pubblico che guarda incredulo. Il cantante viene portato via in barella ma arriverà all’ospedale già privo di vita. Poco prima della sua esibizione sul palco la moglie Laura Valente, presente anche il figlio, percussionista della sua band. La canzone “Oro” del 1984, una delle più conosciute dell’artista e l’ultima che ha cantato, è stata scritta in musica da Mango ma in testo da Mogol, il paroliere reso celebre dall’accoppiata con Lucio Battisti. Raggiunto al telefono da Sky ha ricordato così Mango: “Era un uomo generoso, abbiamo perso un grande artista. Aveva una voce straordinaria capace di fare dei vocalizzi incredibili. Le sue melodie non erano melodie facili, erano da grande autore, grande compositore”.

Il ricordo dei colleghi
Sono tantissimi i cantanti che lo hanno ricordato tramite i social network. Dalla Nannini a Ramazzotti, passando per Amoroso e Antonacci. Eros Ramazzotti scrive su Twitter: “Pino, amico mio. Sono vicino ai tuoi cari per condividere il dolore della tua prematura scomparsa. Canta ancora”, mentre Alessandra Amoroso scrive di non averlo mai conosciuto ma che è un’artista che ha lasciato tanto. A ricordarlo anche Biagio Antonacci, che sempre da Twitter lo ricorda così: “Ciao Pino, voce d’angelo tra gli Angeli. Resti con noi comunque. Love”. “Grazie Mango della tua voce unica che splende di luce come te – scrive Gianna Nannini sulla sua fanpage Facebook – Non smetterò mai di emozionarmi con le tue canzoni”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.