Filippo Mammì - 6 dicembre 2014


Morto il compositore Manuel De Sica, figlio del grande Vittorio

Morto il compositore Manuel De Sica, figlio del grande Vittorio

E’ venuto a mancare ieri mattina, a causa di un attacco di cuore fulminante, Manuel De Sica, compositore e figlio di Vittorio De Sica e Maria Mercader, nonchè fratello di Christian ed Emi. La notizia è stata diffusa dall’ufficio stampa di Christian De Sica. Nato a Roma nel 1949, Manuel De Sica aveva iniziato giovanissimo a seguire la carriera musicale: compositore dall’età di vent’anni, oltre a scrivere e dirigere partiture per concerti e spettacoli era anche un apprezzato autore di colonne sonore per il cinema. Aveva scritto le musiche per “Il giardino dei Finzi Contini”, diretto da papà Vittorio, che gli erano valse la nomination all’Oscar per la migliore colonna sonora (il premio dell’Academy per la stessa pellicola lo vinse De Sica padre per il miglior film straniero, nel 1971). Ma aveva scritto le colonne sonore di altri film, belli e meno belli, che gli avevano fatto vincere decine di riconoscimenti: il Globo D’Oro per “Ladri di saponette” di Maurizio Nichetti, il Nastro d’argento per “Al lupo al lupo” di Carlo Verdone, il David di Donatello per “Celluloide” di Carlo Lizzani. Si dilettava anche di musica classica e sinfonica, con numerose partiture da camera di sonate per arpa, clarinetto ed altri strumenti per solisti. Oltre al suo lavoro di musicista, Manuel era impegnato nella conservazione e nella divulgazione dell’opera umana e cinematografica del padre Vittorio; nel 2013 gli aveva dedicato il libro “Di figlio in padre”, edito da Bompiani. Il musicista lascia la seconda moglie Maria Lucia Langella e il figlio Andrea, avuto dalla prima moglie Tilde Corsi. I funerali si svolgeranno oggi a Roma, nella chiesa di Santa Prisca all’Aventino, alle 14.30.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.