Filippo Mammì - 1 dicembre 2014


Scarlett Johansson e Romain Dauriac, matrimonio in gran segreto

Scarlett Johansson e Romain Dauriac, matrimonio in gran segreto

Appena una settimana fa aveva festeggiato i 30 anni, ma adesso Scarlett Johansson ha lasciato tutti di stucco: pare infatti che, secondo un articolo apparso sul “New York Post”, l’attrice americana sia convolata a nozze con il suo fidanzato, il reporter francese Romain Dauriac. E neanche in questi giorni, ma nello scorso mese di settembre, addirittura poco tempo dopo la nascita della loro figlia Rose, venuta al mondo il 4 settembre a New York. I due si sarebbero sposati con una cerimonia molto riservata e intima, secondo la linea di pensiero della diva Scarlett, che non perde mai occasione di ribadire l’importanza della privacy, persino durante le conferenze stampa di promozione dei suoi film. Un concetto, quello della riservatezza, che proprio quest’anno è stato stravolto a Hollywood, come l’estate scorsa quando un hacker ha rubato molte foto intime ad altrettante star, diffondendole successivamente online. Nonostante però tutte le dovute precauzioni, le voci riguardanti il presunto matrimonio della Johansson si sono inseguite senza sosta: molti si sono detti convinti che la location sia stata la vecchia Europa, con Parigi tra i luoghi più gettonati essendo la città d’origine di Dauriac, ma numerosi sono stati coloro che hanno pensato a delle nozze celebrate negli Stati Uniti, pare in Colorado, oppure nella città natale di Scarlett, New York. Ad ogni modo, vero o non vero, tutto si è svolto lontanissimo dai riflettori e, ancor di più, dagli odiati/amati paparazzi: nessun comunicato ufficiale, nessuna attesa mediatica, nessun fan in fibrillazione e neppure quegli sfoggi, un po’ pacchiani, di abiti sfarzosi e ricchezze assortite, come quello del matrimonio veneziano di George Clooney, rimasto per giorni in prima pagina sulle cronache mondane. L’unico indizio è solo una frase, detta dalla Johansson qualche tempo fa: “Il nostro piano è quello di sposarci… ad un certo punto!”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.