Filippo Mammì - 10 febbraio 2015


Festival di Berlino 2015, presentato “Life” con Robert Pattinson

Festival di Berlino 2015, presentato "Life" con Robert Pattinson

In questi giorni della kermesse cinematografica di Berlino 2015 stanno andando in scena soprattutto i film biografici o, comunque, quelli tratti da una storia vera, come “Nobody wants the night”, che narra di un’avventura ai primi del ‘900 al Polo Nord, e “The queen of the desert” di Werner Herzog, ambientata in Nordafrica nella prima metà del Ventesimo secolo; e poi c’è “Life” del regista e fotografo Anton Corbijn, interpretato da Robert Pattinson e Dane DeHaan, in concorso al Festival nella sezione “Speciale”. Il film racconta l’amicizia che nacque tra il divo nascente James Dean, non ancora entrato nella leggenda, e il fotografo Dennis Stock, che lavorava per la mitica rivista “Life”, oggi scomparsa; nel cast recita anche la nostra Alessandra Mastronardi nei panni di Anna Maria Pietrangeli, l’attrice italiana che ebbe con Dean una breve relazione sentimentale. La pellicola ci mostra un Dean che sta per diventare una leggenda (morirà di lì a poco il 30 settembre 1955 in un incidente d’auto), ma è completamente in crisi, vorrebbe vivere più liberamente che diventare una star del cinema, alle cui regole non riesce ad adattarsi. Stock, allora fotografo 26enne, viene incaricato di fare un reportage fotografico su Dean, di cui i produttori hanno intuito l’enorme potenziale, ma non riescono a tenerlo sotto controllo, e così tra i due nasce un rapporto di collaborazione che poi diventerà amicizia, ma sempre altalenante a causa dell’incostanza del divo di “Gioventù bruciata”. Stock, all’inizio, non riuscì a scattare foto convincenti perchè Dean era troppo sfuggente e allora preferì in un primo momento distaccarsene per dedicarsi ad altri servizi. Poi succederà che una foto casuale scattata da Dennis farà scoccare la scintilla, quella mitica immagine di James Dean che passeggia fumando in una Times Square uggiosa, e che romperà gli indugi di entrambi. Stock seguirà James in un viaggio nell’Indiana, Stato natale di Dean, dove l’attore incontrerà per l’ultima volta la sua famiglia e realizzerà l’agognato servizio, che uscirà su “Life” poco tempo prima dell’uscita de “La valle dell’Eden” di Elia Kazan, primo lavoro di spicco di Dean. Per quanto riguarda gli attori, forse DeHaan non è l’attore che il pubblico avrebbe scelto per interpretare il divo Jimmy, ma la sinergia con Pattinson emerge prepotente nel corso del film e i due sono ben diretti da Corbijn, che da parte sua riesce a far emergere il lato affascinante e grandioso del lavoro del fotografo.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.