Filippo Mammì - 19 febbraio 2015


Forza Italia: si dimettono i coordinatori pugliesi per protesta contro B.

Forza Italia: si dimettono i coordinatori pugliesi per protesta contro B.

Ammutinamento all’interno delle file pugliesi di Forza Italia; alcuni coordinatori provinciali ed altrettanti vice coordinatori regionali Fi hanno rassegnato le dimissioni per protestare contro la decisione di Silvio Berlusconi di commissariare il partito azzurro nella Regione Puglia, nominando Luigi Vitali: “Vogliamo liberare il commissario incaricato – hanno spiegato – dall’onere di valutare il nostro livello di allineamento al nuovo corso, sgombrando il campo da qualsiasi equivoco circa la nostra battaglia, al fianco di Raffaele Fitto, per una ricostruzione del partito e del Paese”. Si sono dimessi il vice coordinatore regionale vicario di Forza Italia Antonio Distaso, i vice coordinatori regionali Roberto Marti e Riccardo Memeo, il coordinatore di Bari Luigi D’Ambrosio Lettieri, i coordinatori provinciali di Bari Luigi Perrone e di Bat Benedetto Fucci, il coordinatore di Foggia Luigi Tarquinio e quelli di Lecce e di Taranto, Antonio Gabellone e Gianfranco Chiarelli. Secondo il gruppo di dimissionari, il commissariamento di Forza Italia pugliese è “un grave errore che allontana ancora di più il partito dalla sua base”. Da qui la decisione di rimettere il proprio mandato: “Il nostro è un atto di rispetto verso gli elettori e le elettrici di Forza Italia ancora una volta ignorati e traditi da decisioni prese dall’alto – hanno aggiunto – ma, nonostante tutto, ci aspettiamo ancora un cambio di rotta che inizi con un libero confronto interno e un azzeramento dei vertici nazionali, cosa al momento mai fatta. In particolare, l’imminente scadenza elettorale che riguarda il nuovo consiglio regionale della Puglia impone che ciò avvenga immediatamente” hanno poi concluso.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.