Tommaso Napoli - 6 febbraio 2015


Naif: il nuovo album di Malika Ayane, in partenza per Sanremo

Naif: il nuovo album di Malika Ayane, in partenza per Sanremo

Malika Ayane presenta la nuova fatica discografica, ‘Naif’, in vista del via del Festival di Sanremo in cui gareggerà con il brano ‘Adesso e qui (Nostalgico presente)’. Tornando al nuovo album, il quarto lavoro in studio per la cantautrice italiana, conterrà dodici tracce e uscirà in tutti i digital store e negozi di dischi il prossimo 12 febbraio, e una volta conclusa l’esperienza al Festival partirà alla volta dei negozi Feltrinelli, con partenza il 17 febbraio da Milano e chiusura il 24 a Catania, per presentare il disco. “Ti senti una persona naïf?” chiedono da TgCom24, la Ayane risponde di accorgersi di non riuscire ad essere serie in quelle situazioni ufficiali dove si dovrebbe essere, Naïf è questo, una sintesi del suo modo di essere, una leggerezza, un modo più primitivo di approcciarsi alle cose, “che non significa scemo o ingenuo”. Inoltre tiene a precisare che “arrivare a trent’anni e non essere più costretti a sembrare qualcos’altro è una cosa preziosa”. Il nuovo album vede la partecipazione ancora una volta di Pacifico: “Pacifico è la vera costante di questi anni di lavoro. Volevo scrivere tutto da sola ma avevo il timore di non esserne in grado. Lui è come i moschettieri, sa dire la cosa giusta nel modo giusto”. La serata del giovedì del Festival di Sanremo sarà dedicata ai pezzi storici della canzone italiana, Malika Ayane per l’occasione porterà sul palco dell’Ariston il brano cult di Vasco Rossi, ‘Vivere’, accompagnata da Pacifico alla chitarra. “Quella che ho scelto – spiega l’artista – è una bellissima canzone che però è anche difficile tecnicamente da eseguire”. La cantautrice rivela inoltre che la partecipazione al Festival non era nemmeno preventivata, semplicemente si è presentata l’occasione e la canzone ‘Adesso e qui’ ne è risultata perfetta: “è stata una delle ultime canzoni a essere scelte e sono rimasta subito colpita dalla melodia, mentre nel testo ci sono frasi importanti che chiudono un po’ un ciclo”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.