Filippo Mammì - 27 febbraio 2015


Tensioni in Lega Nord, Salvini e Tosi provano una riappacificazione

Tensioni in Lega Nord, Salvini e Tosi provano una riappacificazione

Forse la tensione va allentandosi tra Matteo Salvini e Flavio Tosi. In casa Lega sembra che il sindaco di Verona stia tentando un riavvicinamento, avendo deciso di andare alla nuova manifestazione del Carroccio, prevista a Roma in Piazza del Popolo sabato prossimo. Tosi non vuole certo affrontare il popolo leghista da “nemico”: “Vedrete, prima della manifestazione si troverà una squadra – ha assicurato Giacomo Stucchi, amico di Tosi e deputato – sarebbe bello se Flavio, Matteo e Zaia si stringessero la mano su quel palco sotto il Pincio e la chiudessero lì”. Tosi e Salvini si trovano nella Capitale da qualche giorno: il primo da martedì, il secondo da un paio di giorni. E’ vero che non si sono ancora incrociati, ma i toni si sarebbero ammorbiditi, tant’è che Salvini ha continuato a ribadire che sia una questione interna al Veneto; ma dentro i confini regionali i toni sono ancora bollenti: “Un allenatore non si può alleare con la squadra avversaria” ha dichiarato Luca Zaia sull’ipotesi di una candidatura di Tosi. “Non vedo allenatori, ma solo un presidente che pretende di fare la formazione da solo, in barba all’allenatore e ai giocatori” è stata la replica di Tosi. Per formazioni, vedasi le parole “liste elettorali”. Ammesso comunque che un accordo si trovi, quale potrebbe essere la via d’uscita? Se le cose continuano così, può darsi che la lista del Carroccio la compili la Liga Veneta, con una presenza ponderante di Tosi ai danni di Zaia, lo stesso dicasi per le alleanze, con una sola condizione posta da Salvini: “Non voglio vedere il simbolo di Ncd”. E Forza Italia? “Se Berlusconi volesse appoggiare Zaia – ha dichiarato Salvini – per noi andrebbe bene. Ma non vogliamo vedere Alfano”. Il vice di Zaia, Marino Zorzato (Ncd), è convinto che Forza Italia e Ncd andranno sicuramente a braccetto, ma tutto è ancora in divenire: “Non ci immaginavamo che potesse esplodere questa bomba”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.