Tommaso Napoli - 4 maggio 2015


Prodi attacca Renzi: “Decisione senza analisi è colpo di cocciutaggine”

Prodi attacca Renzi: "Decisione senza analisi è colpo di cocciutaggine"

Sembrava pace fatta tra Romano Prodi e Matteo Renzi, dopo la stretta di mano tra i due sul palco della Rassegna Aquae. Ma l’ex presidente del Consiglio per quanto dica di essere uno che dimentica in questo caso non perde occasione per affermare la sua convinzione di “cocciutaggine” del premier Matteo Renzi. Dal salotto di Fabio Fazio a ‘Che tempo che fa’, il Professore rimprovera all’ex sindaco di Firenze il fatto di non consultarsi, mentre “un vero leader prende decisioni solo dopo un’attenta analisi e confronto”. “Ma il mondo è cambiato e ognuno va per la strada”, spiega Prodi, “nella mia vita politica ho conosciuto molti leader e quelli che mi hanno sempre colpito sono coloro che dopo una accurata analisi e dopo consultazioni, tenendo conto di tutte le realtà, dicevano di sì o di no. E poi, solo dopo, decidevano. Come Helmut Kohl. Ma guai alla decisione che precede l’analisi, in quel caso è un colpo di cocciutaggine”. Fazio chiede a questo punto al Professore se abbia in riserbo qualche consiglio per Renzi, ma Prodi non ha nessuna intenzione di dare consigli a nessuno, men che meno al segretario del suo partito (Partito Democratico) con cui non poche volte è finito per scontrarsi. Dopo la stretta di mano il presidente del Consiglio aveva tenuto a precisare che le polemiche stanno a zero in quanto “nessuno di noi non soltanto non nega a Romano Prodi in primis, al governo di Romano Prodi l’importanza straordinaria che ha avuto, e che certe polemiche sono incomprensibili ma è bene avere l’occasione per chiarirle se serve”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.