Filippo Mammì - 2 giugno 2015


Forte attesa in casa Microsoft: Windows 10 arriverà il 29 luglio

Forte attesa in casa Microsoft: Windows 10 arriverà il 29 luglio

La Microsoft ha dato l’annuncio ufficiale: il suo nuovo sistema operativo, Windows 10, arriverà in Italia e in altri 189 Paesi il prossimo 29 luglio, giorno a partire da cui potrà essere scaricato gratuitamente dagli utenti delle versioni precedenti Windows 7 e 8.1. Per il momento, però, la disponibilità del sistema sarà solo per pc e tablet; i clienti avranno un anno di tempo per effettuare gratuitamente il download di Windows 10, che già da ieri hanno potuto iniziare a prenotare. Stanno ancora circolando alcune indiscrezioni sulla prenotazione, ma è stata comunque confermata dalla Microsoft; gli utenti in possesso delle ultime precedenti versioni stanno ricevendo da due giorni alcune notifiche, le quali li informano su tutte le novità di Microsoft, che saranno molte, dall’assistente personale digitale Cortana al già strombazzato ritorno del pulsante Start, dal browser Edge all’uscita di Office 2016. Sarà inoltre disponibile l’applicazione universale di Windows che includerà Word, Excel, PowerPoint e Outlook, per integrare l’esperienza su tutte le piattaforme; non solo, ma Windows 10 permetterà anche di utilizzare alcune funzioni di Xbox direttamente sul pc o il tablet, come le funzionalità di gioco di Xbox Live. Ultimo, ma non ultimo, le notifiche inviate agli utenti consentiranno anche la prenotazione gratuita del download, che avrà un peso di circa 3 gigabyte. “Windows 10 rappresenta una nuova generazione di Windows, sviluppata per permettere alla gente di fare grandi cose e un salto di qualità – ha dichiarato Terry Myerson, vicepresidente esecutivo di Microsoft – con questo aggiornamento abbiamo voluto iniziare a rendere concreta la nostra visione di personal computing, una visione definita attraverso la protezione e il rispetto delle informazioni personali, le esperienze di mobility tra più dispositivi e le interazioni naturali con tutti i device Windows, tra cui il comando vocale, gestuale, la scrittura ed anche gli ologrammi”.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.