Redazione - 12 febbraio 2018


Cosa devi sapere sulla Moringa

Cosa devi sapere sulla Moringa

Esiste un albero conosciuto come “l’albero della bacchetta” anche noto scientificamente come la Moringa oleifera, che ha delle proprietà fantastiche perché le sue foglie sono state riconosciute come un super alimento naturale. Ecco tutto quello che devi sapere prima di consumarla…

Cos’è la Moringa?
L’albero della Moringa è un piccolo albero originario dell’India che cresce in molte parti del mondo. L’intero albero è considerato commestibile ed è noto per i suoi lunghi baccelli contorti, da cui deriva il suo nome di “albero della bacchetta”. È anche noto come albero di “rafano” poichè le sue radici hanno un sapore simile alle radici di rafano crude.

Quali sono i potenziali benefici della Moringa?
Le sue capacità nutritive sono ben note, in particolare le sue foglie sono molto nutrienti, motivo per cui sono spesso alla base degli integratori alimentari. Più nel dettaglio alcuni dei benefici attribuiti alla Moringa sono l’alto contenuto di sostanze nutritive come vitamine del gruppo B e C, Ferro, Magnesio e Zinco che sono utili per il mantenimento del peso corporeo, ma che rappresentano anche una soluzione naturale per sopperire alla carenza di ferro. Inoltre, grazie ai suoi ricchi antiossidanti, è in grado di combattere i radicali liberi e il processo di ossidazione della pelle, mantenendo la pelle giovane e svolgendo una naturale funzione antitumorale. Infine, svolge anche un’attività antibatterica perché tra le proprietà della Moringa c’è una naturale funzione antimicrobica che potrebbe vedere moltissime potenziali applicazioni nel settore farmaceutico per combattere i batteri patogeni.

Quali precauzioni bisogna seguire quando assumi la Moringa?
Quando si consuma questo ingrediente al naturale, bisogna prestare attenzione all’eventuale pericolosità di alcune sue parti. In particolare, ci sono alcune controversie riguardo la radice e gli steli delle foglie di Moringa e i suoi effetti dannosi sulle donne. Infatti, sembrerebbe che questa parte della pianta agisca come contraccettivo naturale (sia temporaneo che permanente) e porti ad aborti spontanei o ad altri tipi di complicanze durante la gravidanza. Inoltre, è stato dimostrato che le foglie della pianta hanno un leggero effetto lassativo e potrebbero essere fonte di alcuni disturbi digestivi per determinate persone.

Tuttavia, c’è da specificare che generalmente queste parti della pianta non sono utilizzate nei prodotti presenti nel mercato a base di Moringa (polvere o capsule) quindi non si incorre in nessun tipo di problema quando la si consuma in prodotti commercializzati.
È comunque sempre consigliabile consultare il medico o uno specialista prima del suo utilizzo.

Come consumare la Moringa?
Le forme presenti in commercio più diffuse di questa sostanza sono la polvere o le capsule a base di questo ingrediente. Si tratta ovviamente di soluzioni molto pratiche per il consumo di questa sostanza che permettono di integrarla nella dieta alimentare quotidiana e di sfruttarne i vantaggi in qualsiasi situazione. Ad esempio, la Moringa in polvere può essere consumata con il caffè, il latte, lo yogurt, o il succo di frutta solo per citare alcune delle infinite opzioni disponibili. In forma di capsule, è invece sufficiente assumere una o due capsule al giorno, assieme ai pasti principali e con un bicchiere d’acqua.

Prova allora la composizione di questo prodotto che più si adatta alle tue esigenze per migliorare il tuo metabolismo e raggiungere tutti quei traguardi benefici per il tuo organismo. Con il giusto prodotto sarai in grado di raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato in poco tempo e non potrai più rinunciare al potere della Moringa.

Leggi anche: