Redazione - 10 ottobre 2018


La casa degli italiani è sempre più smart: il futuro è degli assistenti vocali

La casa degli italiani è sempre più smart: il futuro è degli assistenti vocali

Siamo abituati a pensare alla tecnologia racchiusa in laptop e smartphone, ma oggi più che mai la troviamo diffusa in ogni angolo della nostra casa per semplificare i compiti di ogni giorno. Se le nostre abitazioni continuano a diventare ogni giorno sempre più intelligenti è il caso di approfondire questo fenomeno e l’andamento del mercato della domotica o smart home.

L’evoluzione delle smart home
Secondo i dati diffusi da GfK, tra gennaio e giugno 2018 gli acquisti di dispositivi smart per la casa in Italia sono aumentati del 5% per unità vendute e del 9% per fatturato generato. Inoltre se si scorpora da tali cifre il dato riguardante le smart TV, il prodotto più acquistato, l’incremento nelle vendite di altri dispositivi smart sale al +25%. Gli aumenti maggiori riguardano i grandi elettrodomestici connessi (+39% a valore) e i dispositivi per la domotica e la sicurezza (+27%), cui seguono gli acquisti di piccoli elettrodomestici (+8%) e dell’Home Entertainment (+5%).

Se tra i prodotti smart più apprezzati troviamo le lavatrici, gli Audio Home System, le lampadine LED e i sistemi di climatizzazione, il futuro di questo settore è nelle mani degli assistenti vocali. Saranno infatti proprio questi nuovi strumenti a garantire la crescita del comparto smart home nei prossimi anni. Secondo la ricerca GfK, il mercato non è ancora maturo in Italia, ma il potenziale è enorme: la capacità dei dispositivi vocali di apprendere e memorizzare le preferenze, grazie a big data e AI, conquisterà gli italiani.

Alla scoperta degli assistenti vocali: Google home e Amazon Echo
Gli assistenti vocali o smart speaker sono dispositivi utili e discreti che ci supportano nella vita di ogni giorno. L’intelligenza avanzata e la capacità di autoapprendimento hanno decretato il loro successo, ma per funzionare al meglio questi dispositivi richiedono una buona connessione Internet a casa e oggi diverse offerte vantaggiose si possono trovare in rete (come quelle presenti sul sito di Linkem). Così, dopo averli collegati ad una fonte di corrente e al web, ci si potrà rendere conto in poco tempo dei loro innumerevoli impieghi: tra le altre cose consentono di impostare promemoria e sveglie, gestire l’agenda, liste della spesa, controllare la situazione meteo e quella del traffico.

Un altro notevole vantaggio è quello di poter gestire vocalmente tutti i dispositivi connessi dell’abitazione: ci basterà parlare con il nostro dispositivo per regolare l’illuminazione e il clima, controllare i sistemi di sicurezza, impostare gli elettrodomestici, in sostanza gli assistenti vocali sono l’unione 2.0 di un assistente personale e un maggiordomo, vediamo allora due di questi dispositivi intelligenti.

Google Home
Questo è il primo smart speaker disponibile sul mercato italiano, è integrato con Google Assistant ed ha un design sobrio ed elegante. Si può collegare tramite Bluetooth agli altri speaker della casa per una qualità audio superiore, ma quella di base è già molto buona. Anche se ancora limitata rispetto ai Paesi anglofoni, la compatibilità con i dispositivi smart permette di gestire vari aspetti della casa, il tutto con un’ottima fluidità nelle varie comunicazioni.

Amazon Echo
Il dispositivo dell’azienda guidata da Jeff Bezos è stato il primo assistente vocale lanciato sul mercato globale e al suo “interno” troviamo Alexa, un’intelligenza artificiale basata su cloud. Anche se deve ancora essere commercializzato in Italia (la sua uscita dovrebbe ormai essere imminente), Amazon Echo è già stato testato e in rete circolano varie recensioni: anche se ad oggi molte delle funzionalità presenti nella versione internazionali non sono ancora disponibili, questo device si dimostra utile nella vita di tutti i giorni, aggiornandoci sulle notizie, sullo stato dei nostri ordini, sui prossimi appuntamenti in agenda e molto altro ancora.

Tra nuovi dispositivi tecnologici e sistemi domotici sempre più avanzati, le nostre abitazioni sembrano destinate ad un futuro fatto di circuiti elettronici e intelligenza artificiale, che ci renderanno la vita più semplice e forse anche più divertente.

Leggi anche: