Mirko La Rocca - 20 giugno 2011


Anche Sega subisce un attacco hacker

Anche Sega subisce un attacco hacker

Anche Sega subisce un attacco hacker

CATANIA, 20 Giugno 2011 – Sembra ormai che nessuno può scappare. Tutti i colossi del gaming, e no, stanno subendo ingenti danni da parte di hacker. A farne le spese questa volta è stata la rete Sega Pass di SEGA. Sono stati rubate le credenziali di circa 1.3 milioni di utenti. Non è ancora stato definitamente riportato l’entità del danno subito, visto che ancora si sta cercando di capire quante carte di credito sono state prese. Di certo vi è che sono state rubate id e password di milioni di utenti, come anche indirizzi e-mail e date di nascita. Come fece Sony, l’azienda ha inviato a tutti gli utenti un mail di avvertimento, avvisando dell’attacco subito e spiegando come cambiare subito la password del proprio account per evitare brutte sorprese.

Questa volta, al contrario di come si pensava in un primo momento, il gruppo hacker Lulz Boat si dichiara non essere responsabile di questo attacco. Il gruppo è famoso, oltre per l’attacco effettuato a Nintendo, anche per aver violato un server della CIA. Inoltre per confermare l’estraneità all’attacco, il gruppo ha pubblicato su Twitter rivolto alla Sega per collaborare con loro: “@Sega – contattateci. Vogliamo dare una mano a distruggere gli hacker che vi hanno attaccato. Noi amiamo la Dreamcast, i responsabili saranno puniti.”. E’ ovvio che il gruppo, visto i precedenti comunicati irridenti, possa ancora una volta prendere in giro l’azienda che ha subito il loro attacco. Speriamo che, visto tutti questi attacchi, i colossi del gaming rivoluzioneranno la sicurezza dei loro server.

Mirko La Rocca

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.