Mirko La Rocca - 18 giugno 2011


Giornata Mondiale contro la Desertificazione

Giornata Mondiale contro la Desertificazione

Giornata Mondiale contro la Desertificazione

CATANIA, 18 Giugno 2011 – Nelle zone aride del pianeta vivono più di 2 miliardi di persone, che soffrono più di altre la fame e i cambiamenti climatici. Ieri, 17 Giugno, è stata celebrata la “giornata mondiale contro la desertificazione”, istituita dall’ONU nel ’94. Lo scopo della giornata è quello di sensibilizzare le persone, sopratutto quelle che non conosco il problema del tutto, e sopratutto quello di attuare la Convenzione delle Nazioni Unite contro la desertificazione (UNCCD) nei Paesi gravemente colpiti dalla siccità o desertificazione, in particolar modo  nei paesi africani. Ban Ki-Moon, Segretario Generale delle Nazioni Unite, nella giornata contro la siccità ha voluto sottolineare che i terreni aridi debbano comunque essere sfruttati: “Troppo spesso gli investimenti nelle zone aride sono visti come improduttivi o rischiosi invece che come strada necessaria per migliorare il benessere delle comunità locali e delle economie nazionali”.

Anche il Ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, ha partecipato alla giornata. “L’abbinamento della Giornata mondiale per la lotta alla desertificazione con l’anno internazionale delle foreste – dichiara la Prestigiacomo – ha per l’Italia un elevato valore simbolico”. Inoltre ha voluto mettere in risalto il valore che quest’anno h avuto la forestale: “La protezione e la gestione delle foreste costituisce un tassello essenziale nella lotta alla desertificazione e al degrado del suolo, causati anche dai cambiamenti climatici”.

Mirko La Rocca

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. loredana 18 giugno 2011 at 20:54 -

    la prestigiacomo è l’unico ministro dell’ambiente al mondo che voleva il nucleare. Ora che i referendum hanno fatto capire che gli italiani nn vogliono ammalarsi di leucemia o altri tumori, lei si finge tornata ad essere ambientalista

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.