Tommaso Napoli - 7 aprile 2012


Monastero dei Benedettini, via Casa Nutrizione chiusa da 8 mesi

Monastero dei Benedettini, via Casa Nutrizione chiusa da 8 mesi

Via Casa Nutrizione, stradina secondaria che porta dritti all’ingresso del Monastero dei Benedettini di Catania, è chiusa dal 21 settembre scorso. Il motivo? L’Enel, la scorsa estate aveva aperto un cantiere per realizzare una nuova linea elettrica da 20mila volt ai fini di migliorare la fornitura di energia elettrica in tutto il centro storico. Il 14 novembre 2011 accade qualcosa di inaspettato: durante gli scavi sono stati scoperti alcuni reperti archeologici riconducibili ad un antico complesso termale. Ciò ha causato la sospensione dei lavori per far posto agli studiosi della Sovrintendenza ai Beni Culturali di Catania. Una dirigente dell’Unità Operativa di Base per i Beni Archeologici, Anna Maria Bombaci, ci spiega cosa sta accadendo: “Non si tratta di un ritrovamento particolarmente rilevante, in questo caso siamo in presenza di strutture di epoca romana di cui la città è piena. Quando si verificano situazioni di questo genere non è possibile riprendere i lavori fino a che la ditta esecutrice non nomina ufficialmente un archeologo, il cui compito sarà quello di preservare l’integrità dei reperti“. Sul quando dovrebbero essere completati i lavori e dunque riaprire al transito la strada risponde direttamente l’Enel con una nota: “Dei 4 chilometri di cavo elettrico interrato previsti dal progetto per la nuova linea a Media Tensione ne sono già stati realizzati 2,6. Rimangono da realizzare altri 1,4 chilometri di linea tra piazza Dante e piazza di Svevia. Qualche giorno fa, d’accordo con la Sovrintendenza, l’Enel ha affidato l’incarico all’archeologo individuato e contestualmente ha richiesto l’autorizzazione per riaprire il cantiere. I lavori dovrebbero essere completati verso la fine di giugno 2012“.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.