Redazione - 27 aprile 2012


Pietro Lo Monaco si dimette, al suo posto Sergio Gasparin

Pietro Lo Monaco si dimette, al suo posto Sergio Gasparin

Pietro Lo Monaco si dimette, al suo posto Sergio Gasparin

L’amministratore delegato del Calcio Catania, Pietro Lo Monaco ha annunciato le proprie dimissioni a partire dal prossimo 25 giugno 2012. La società corre subito ai ripari facendo entrare nel Cda Sergio Gasparin che prenderà il posto di Lo Monaco come Ad dei rossazzurri. Nel sito del Catania un comunicato stampa ad ufficializzare il tutto: “Il Calcio Catania S.p.A. porge il benvenuto al signor Sergio Gasparin, nominato in data odierna consigliere d’amministrazione dall’assemblea dei soci. Nel corso dei prossimi due mesi, il signor Gasparin avrà modo di ricevere dall’attuale Amministratore Delegato tutte le informazioni relative alla struttura tecnica, gestionale ed organizzativa della società, per assumere quindi il ruolo di Amministratore Delegato in data 25 giugno 2012“. Pietro Lo Monaco qualche giorno fa in conferenza stampa dichiarava le motivazioni che lo hanno spinto alle dimissioni: “Mi sono virtualmente dimesso da tre mesi per un motivo che mai dirò, ma visto che c’è da concludere la stagione e lanciare la prossima, per il bene del Catania continuerò. Nel frattempo, però, assisto a uno show del presidente: dice che mi ha perso lui al Catania, dice di avere le idee chiare e poi parla con me e dice di non sapere da dove cominciare. Il Catania oggi ha un patrimonio di 350 milioni di euro, solo il centro sportivo di Torre del Grifo vale 150 milioni. Volevo mantenere il mio silenzio, ma non permetto che al lavoro si contrapponga il pettegolezzo. Il mio presidente è un fenomeno, guadagna senza fare nulla, nelle sue mani il Catania farà davvero bene, me ne vado sapendo che sarà gestito da una persona a cui voglio bene“.

Sergio Gasparin: “Sono molto contento di questo incarico, sostituire uno come Pietro Lo Monaco non sarà facile. Desidero ringraziare il presidente Pulvirenti e i soci per la nomina prestigiosa in una società prestigiosa come il Catania“.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.