Redazione - 19 novembre 2012


Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi, ultima puntata 19 novembre 2012 [riassunto]

Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi, ultima puntata 19 novembre 2012 [riassunto]

Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi, ultima puntata 19 novembre 2012 [riassunto]

L’ultima puntata di Squadra Antimafia Palermo oggi 4 riparte con i cento minuti che scorrono. Solo cento interminabili minuti per salvare la vita del vice questore Domenico Calcaterra. Ecco il casta della puntata numero dieci: Tito Nerone (Luca Lionello), Ilaria Abate (Serena Iansiti), Gaetano Palladino (Ludovico Vitrano), Francesca Leoni (Greta Scarano), Sandro Pietrangeli (Giordano De Plano), Filippo De Silva (Paolo Pierobon), Rosy Abate (Giulia Michelini), Domenico Calcaterra (Marco Bocci) e Giorgio Antonucci (Gianmarco Tognazzi).

Riassunto passo dopo passo della decima ed ultima puntata di Squadra Antimafia 4:

100 minuti, questo è quello che rimane da vivere a Domenico Calcaterra. La puntata inizia con il timer a 87 minuti, al braccio del vice questore.

Nerone da fuoco alla sua auto per far perdere le tracce.

Il dottor Licata vorrebbe portare Rosy Abate in prigione mentre Pietrangeli chiede il permesso di poter aspettare che si evolva la situazione ‘Calcaterra’.

Domenico Calcaterra trova un ospite nel sotterraneo: Filippo De Silva.

Viene ritrovato il telefono di Ilaria Abate, ma è immerso in una pozzanghera.

Ismail, il capo dei talebani non vuole collaborare.

Pietrangeli ha un’idea: mettere nella stessa stanza le due cugine Ilaria e Rosy Abate.

Grazie al telefono ritrovato risalgono al numero che ha usato Nerone. La scheda appartiene ad un uomo del circo dove lavora proprio Nerone. Adesso Pietrangeli e Palladino conoscono il nome del circo.

De Silva è ferito, ha un proiettile nel basso ventre sinistro. Calcaterra si improvvisa chirurgo e riesce a togliere la pallottola.

Nerone ha lasciato un biglietto alla sua ragazza ed è partito, ma vuole che lei lo raggiunga. Mentre la Duomo trova finalmente il circo.

De Silva e Calcaterra scoprono di trovarsi in un acquedotto.

Un uomo del circo rivela alla Duomo (Pietrangeli, Palladino e l’ispettore capo Francesca Leoni) che Nerone è Benny, il Clown. La Squadra Antimafia arriva nel rifugio di Nerone ma trova la sua ragazza. La Duomo le rivela che Benny è un assassino così lei chiama Nerone e si fa dire dove raggiungerlo. Ovviamente al suo posto ci andrà la Duomo.

Mancano 55 minuti, dopo di che De Silva e Calcaterra non riusciranno più a respirare.

Rosy le prova tutte, ma Ilaria Abate non vuole collaborare…

La ragazza di Nerone va da lui e gli dice che adesso sa tutto. Sa che è un assassino. Lui le dice che è tutto finito. La Duomo nel frattempo decide di intervenire. Ma trova solo Cecilia, la ragazza del killer. Nerone è fuggito…

Intanto De Silva e Calcaterra sono sempre più prossimi alla morte.

Nerone si è messo il cappuccio nero per sembrare un poliziotto. Pietrangeli capisce tutto ma non lo dice a nessuno. Chiede ai suoi uomini di andare via. Rimane solo lui con Nerone. Gli punta la pistola. Cerca di scappare, poi si ferma. Ha una bomba in mano. Pietrangeli cerca di togliergliela ma entrambi cadono dalla terrazza e finiscono su una macchina. Nerone ha ancora la bomba in mano. Ma è ferito gravemente. Anche Pietrangeli è ferito gravemente. La bomba gli viene tolta dalle mani. Dopo qualche secondo Nerone muore.

De Silva ha qualche antidoto al veleno prodotto dall’acquedotto inquinato da Nerone. L’antidoto però ha poca durata.

Giorgio Antonucci chiama il dottor Licata dicendo che sta andando a prendere Ilaria Abate.

Uno dei talebani è riuscito a fuggire e sta per scappare con i soldi della droga.

Mancano venti minuti.

La Duomo ha un’idea: Francesca Leoni chiede a Rosy di essere colpita. Rosy non esita. Punta la pistola ad Ilaria e la porta via. In ostaggio con loro Gaetano Palladino alla guida di una macchina. Dopo alcuni chilometri Palladino viene fatto scendere. Ma Antonucci e l’agente Manetti intravedono le Abate e le seguono. Le due però riescono a farla franca.

Rosy porta Ilaria in uno sfasciacarrozze e lì riesce a convincere Ilaria a farsi dare il numero del telefono nascosto nel luogo in cui si trovano De Silva e Calcaterra. Rosy Abate chiama e risponde proprio Calcaterra. Lì in ascolto c’è anche la Duomo. I due non sanno dove si trovano e l’unico indizio che riesce a fornire il vice questore prima che la batteria del telefono si staccasse è il numero di serie di una porta.

Ilaria Abate nel frattempo riesce a fuggire con la macchina e Rosy parte alla ricerca della cugina.

Intanto solo sette minuti separano De Silva e Calcaterra dalla morte…

Filippo De Silva inietta l’ultima fiala dell’antidoto a Calcaterra che riesce a fuggire aprendo un varco causato dall’esplosione.

Nel frattempo Ilaria arriva all’aeroporto e spara al talebano, ma da dietro spunta Rosy Abate che spara due colpi alla cugina, prende i soldi e scappa con un aereo privato. Prima però lascia un messaggio per Calcaterra.

I cento minuti sono passati… De Silva sta morendo. Calcaterra ha raggiunto un’uscita ma è chiusa da una botola. Con disperazione batte con le mani nella botola gridando nella speranza che qualcuno possa sentirlo. Ad un certo punto qualcuno apre la botola. E lui, il vice questore Domenico Calcaterra, prima viene accecato dalla luce, poi una volta che riesce a vedere il volto di chi lo ha salvato, resta con lo sguardo incredulo per la persona che si ritrova davanti…

Ascolti TV
La decima e ultima puntata di Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi del 19 novembre 2012 ha registrato 5.713.000 di telespettatori pari ad uno share del 20,1%.

L’appuntamento è per l’autunno 2013 con Squadra Antimafia 5 Palermo Oggi

Leggi anche:

5 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. anna98 21 novembre 2012 at 19:00 -

    per me è salvare calcaterra è stata la mares

  2. alba 20 novembre 2012 at 20:10 -

    sarà la mares

  3. jed 20 novembre 2012 at 14:46 -

    ieri non sono riuscita a vedere il finale,c erco di vederlo in rivideo mediaset ma anche li manca il finale

  4. Paola 20 novembre 2012 at 01:14 -

    Ma che finale!
    E se ad aprire il portellone fosse stata la Marras?
    Mah….

  5. Simona 19 novembre 2012 at 23:49 -

    Non può terminare così … ci tocca aspettare chissa quanto tempo per capire chi apre il portellone a Calcaterra.
    Non va bene !

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.