Tommaso Napoli - 19 ottobre 2014


Travaglio, arriva la risposta a Santoro: “L’alluvione l’ho fatta io”

Travaglio, arriva la risposta a Santoro: "L'alluvione l’ho fatta io"

Il condirettore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, a due giorni dalla lite in diretta negli studi di Servizio Pubblico, con Michele Santoro, e a 24 ore dalla nota di quest’ultimo, risponde in merito alla vicenda attraverso le pagine del suo blog. Più che una risposta la sua è una lista di “scuse”. “Mi scuso anzitutto – esordisce Travaglio nel suo articolo – con il supremo governatore Claudio Burlando per aver proditoriamente insinuato che il politico più potente di Genova e della Liguria da 30 anni sia lui, mentre tutti sanno che sono io”. “Mi scuso – continua il giornalista – per aver affermato che è stato, nell’ordine: assessore, vicesindaco e sindaco di Genova, poi ministro dei Trasporti, infine governatore della Liguria, mentre avrei dovuto ammettere che tutte quelle cariche le ho ricoperte io”. “Mi scuso per avergli attribuito ingiustamente la cementificazione della sua città e della sua regione, il piano casa tutto cemento, l’imboscamento di 8 dei 10 milioni stanziati dallo Stato per l’alluvione del 2010, la piastra di cemento per parcheggi costruita a monte del torrente Fereggiano, il mega-centro commerciale per 5 mila persone in una zona definita dal suo stesso assessore “a rischio di alluvioni” dopo la tragedia del 2011, i porticcioli turistici per impreziosire la costa in tandem col grande Scajola, il blocco dei lavori sul torrente Bisagno non per colpa dell’ex sindaco Sansa né del Tar, ma dalla Regione che non ha fatto nulla dal 2012, mentre è universalmente noto che tutte quelle brutte cose le ho fatte tutte io”.

Arrivano delle “scuse” anche agli angeli del fango presenti in studio: “Mi scuso con uno degli angeli del fango in studio per aver io tentato di negare l’evidenza: cioè che a governare Genova e la Liguria sono io, talvolta spalleggiato occultamente dall’altro colpevole: Grillo. Ma mi han subito sgamato, così non mi voteranno più e potranno alfine riporre le pale. Mi scuso, sempre con il nostro caro angelo, per aver negato di aver detto ciò che non avevo detto: e cioè che per evitare le alluvioni basti ripulire un torrente dai rami e dai detriti”.

E in conclusione Travaglio si “scusa” anche con “la Nazione intera, per non aver colto il nesso inscindibile fra lo spalare fango e lo sparare nel mucchio. Mi scuso, con la Democrazia tutta, per aver colto la differenza tra l’insulto e la critica, tra il lasciar parlare e il lasciar mentire. Mi scuso, con chicche e ssia, per non esser nato foca ammaestrata che canta o tace al fischio del domatore. Mi scuso, con tutti, per aver abbandonato lo studio di Servizio Pubblico proprio quando stavano per convincermi: ancora dieci secondi, e avrei confessato che l’alluvione l’ho fatta io. Il fango c’est moi”.

Leggi anche:

7 Commenti pubblicati. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. Remo 19 ottobre 2014 at 09:26 -

    Sei proprio in cretino.

  2. dextergordon 19 ottobre 2014 at 08:42 -

    Travaglio e’ sempre documentato, smentitelo con i fatti se non siete daccordo o ringraziatelo se non avete fatti da dimostrare.Diffonde notizie , fa il suo mestiere, vi sta antipatico?
    A me sta piu antipatico chi si ruba i soldi nostri senzaporre rimedio alle necessita’ delle persone e altro….
    BUONA GIORNATA

  3. Renato 19 ottobre 2014 at 08:01 -

    Tutta la mia solidarietá con l’incitamento a non “mollare”, a non sparire dalla tv al sig. Travaglio.

  4. gianna selva 19 ottobre 2014 at 07:38 -

    Travaglio ed ancora Travaglio moltiplicato all’infinito e forse la situazione drammatica in cui si trova l’talia comincerebbe a cambiare

  5. mario950 19 ottobre 2014 at 06:34 -

    E’ facile sparare a zero contro tutto e tutti, sei uguale a Grillo, tante parole e niente fatti, questo non vuol dire assolvere il governatore della Liguria, vuol dire che sei come tutti gli altri e la pala per togliere il fango dalle strade di Genova era pesante anche per te.

    • ALBERTO 19 ottobre 2014 at 07:00 -

      Ma che cavolo dici? Quali fatti dovrebbe fare Travaglio? E’ un giornalista non un politico. Tiflettere prima di scrivere!

  6. dario 19 ottobre 2014 at 03:17 -

    grande Travaglio!!!!

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.