Filippo Mammì - 9 gennaio 2015


Crolla il soffitto in una scuola materna a Milano: sette bimbi feriti

Crolla il soffitto in una scuola materna a Milano: sette bimbi feriti

Probabilmente un comune sbalzo termico è alla base del crollo, verificatosi ieri mattina intorno alle dieci, di parte dell’intonaco d’un soffito di un’aula della scuola materna “Vittorino da Feltre”, a Sesto San Giovanni in via Leopardi. I calcinacci si sono staccati improvvisamente ferendo sette bambini; una piccola di quattro anni è rimasta ferita in pieno volto ed è stata trasportata in codice giallo all’ospedale Niguarda dove è stata sottoposta ad una Tac. I medici hanno escluso qualsiasi complicazione e le hanno medicato le escoriazioni. Gli altri sei bambini sono invece stati portati all’ospedale Bassini solo in via precauzionale, venendo successivamente dimessi poco dopo. Immediatamente dopo l’incidente, la scuola è stata fatta evacuare e sul posto sono giunti i vigili del fuoco, la polizia locale, i genitori dei bambini e il sindaco di Sesto, Monica Chittò; l’edificio, che è comunale, non ha mai presentato pericoli strutturali, ma per precauzione sarà ispezionato a fondo. Dopo il crollo, alcuni bambini sono tornati a casa, mentre altri sono stati ospitati all’interno della scuola superiore “De Nicola”, che si trova a poche centinaia di metri dalla “Vittorino da Feltre”. La scuola è stata chiusa e i bambini, un centinaio, potranno tornarci la settimana prossima. Dalle prima analisi effettuate dai vigili del fuoco, il crollo dell’intonaco sarebbe stato un evento non prevedibile, dovuto ad un improvviso sbalzo termico che ne ha causato il distacco. Il sindaco Chittò ha voluto ringraziare tutti, dai Vigili del Fuoco alla polizia fino al dirigente del “De Nicola”, per aver compiuto il proprio lavoro in modo esemplare.

Leggi anche:

1 Commento pubblicato. Vuoi partecipare alla discussione? Invia il tuo commento!

  1. maria 9 gennaio 2015 at 07:32 -

    Se il marito si innamora o si accetta l’amante oppure ci si allontana.Altra legge non c’e’ a difesa di moglie e figli.i

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.