Tommaso Napoli - 7 marzo 2015


Italiano in manette per bacio sulla fronte, succede in Giappone

Italiano in manette per bacio sulla fronte, succede in Giappone

Si può finire in manette per un bacio sulla fronte? In Giappone a quanto pare sì. Un italiano 40enne di nome Vincenzo è stato portato agli arresti dalle forze dell’ordine di Wakayama (città nelle vicinanze di Osaka) dopo aver provato a dare un bacio sulla fronte ad una ragazza ventunenne su un treno di proprietà della JrKisei Line. Dalle indagini è stato riferito che l’uomo è stato fermato per molestie in base alla normativa di contrasto agli atti osceni. Il fatto è avvenuto lo scorso mercoledì pomeriggio durante un viaggio in treno, quando un italiano che si trova in Giappone da fine febbraio e in possesso di un visto turistico, nel salutare una ragazza ha deciso di darle un bacio sulla fronte andando a sua insaputa contro le norme giapponesi. La notizia ha fatto subito il giro del mondo attraverso i social network Facebook e Twitter, trasformandosi in pochissime ore in una delle news più ricercate e lette sul web, ribattezzata per l’occasione “The italian kiss”. La polizia fa sapere di essere intervenuta in quanto nei giorni del 2 e 3 marzo si sarebbero verificati degli atti di violenza e oscenità nello stesso perimetro del bacio in questione. Fatto sta che da qui ad arrestare un uomo per un semplice bacio sulla fronte ce ne vuole, ma i giapponesi si sa hanno le loro leggi e per quanto si possa essere in disaccordo se presenti nel loro territorio vanno rispettate.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.