Tommaso Napoli - 31 marzo 2015


Usa: auto tenta di forzare l’entrata della National Security Agency

Usa: auto tenta di forzare l'entrata della National Security Agency

Brutta vicenda quella accaduta negli Usa nella base militare di Fort Meade nel Maryland di fronte alla Nsa, che ha portato nella mente dei cittadini di tutto il mondo lo spauracchio sempre vivo del terrorismo islamico: due uomini a bordo di un SUV hanno tentato di sfondare l’ingresso della sede della National Security Agency Usa (l’Agenzia per la Sicurezza americana); bilancio finale: una persona è stata uccisa e altri due, tra cui un agente di polizia, sono rimasti feriti. Gli agenti della NSA hanno aperto il fuoco solo quando il SUV nero ha investito un’auto della polizia. Secondo l’FBI l’incidente non sarebbe legato al terrorismo anche se comunque si tratta di una pista che non può essere esclusa del tutto. Mary Phelan, portavoce della polizia della Contea di Howard, ha fatto sapere che il SUV in questione è stato rubato nella mattina di lunedì 30 marzo da un hotel di Jessup. Il racconto di un portavoce Nsa: Jonathan Free,d portavoce dell’Agenzia per la Sicurezza americana, ha rilasciato una dichiarazione spiegando che un veicolo con due persone a bordo ha tentato un “accesso non autorizzato” in un cancello del campus dell’agenzia e ciò sarebbe accaduto poco prima delle 9 del mattino (ora locale), quando un poliziotto della NSA ordinò loro di uscire dalla zona; l’uomo che era al volante non ha minimamente obbedito ed immediatamente sono state schierate le barriere. Il SUV dopo di ché ha accelerato verso un’auto della polizia della NSA che stava cercando di bloccare la strada; solo a quel punto gli agenti della National Security Agency hanno sparato contro l’auto.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.