Tommaso Napoli - 5 agosto 2015


Francesco De Gregori canta Bob Dylan, a ottobre arriva “Amore e furto”

Il prossimo ottobre arriva “Amore e furto”, un album insolito di Francesco De Gregori in cui reinterpreta le canzoni di Bob Dylan, tradotte in italiano.

Francesco De Gregori canta Bob Dylan, a ottobre arriva "Amore e furto"

Il cantautore romano Francesco De Gregori ha deciso di registrare in gran segreto un nuovo album dove reinterpreta le canzoni del grande Bob Dylan. Il disco intitolato “Amore e furto”, uscirà il prossimo Ottobre e conterrà undici brani tradotti in italiano: “Not dark yet” che diventa “Non è buio ancora” e “Subterranean homesick blues” che in italiano prende il titolo “Acido seminterrato”, solo per citarne qualcuna. Le canzoni sono state incise durante la pausa del ‘Vivavoce Tour’. “Amore e furto”, prende il titolo da un album del cantautore americano, “Love and theft”. «Il mio amore per Dylan – ha spiegato De Gregori sulle pagine di ‘La Repubblica’ – è sempre stato dichiarato. Confessai in tempi non sospetti che Buonanotte fiorellino fu ispirata da Winterlude. E qui ribadisco con fierezza non la mia sudditanza, ma la mia provenienza da Dylan». «Il amore per Dylan è iniziato quando ho incominciato a scrivere canzoni e il mio faro era De André, intorno ai venticinque anni. Scriveva testi straordinari: politici ma con una personale visione del mondo. Creatività e eversione musicale, talento e libertà artistica: non avrei potuto schivarlo. Ho sempre fatto traduzioni di brani di Dylan attraverso gli anni. L’idea del disco però è recente, risale all’anno scorso. Ho scelto di non indugiare nel repertorio dei “dylaniati”, quelli che detestano la sua produzione recente, che a me invece incuriosisce molto. Mi sono posto il problema degli arrangiamenti con umiltà». «Inevitabile – spiega ancora il cantautore romano – che qualcuno pensi: De Gregori, che scrive testi astrusi, con Dylan va a nozze. Ma non è questo il punto. Non ho mai affrontato Dylan filologicamente, mai letto i mille volumi scritti su di lui. Adoro il suo modo di suonare, che ha spezzato certe ortodossie ritmiche e melodiche, come gli impressionisti in pittura demolirono la prospettiva . E continua a farlo, con un meraviglioso approccio istintivo, seguendo le linee guida del blues».

“Amore e furto”, undici brani per omaggiare Bob Dylan
Ho scelto le undici canzoni sull’onda delle emozioni, ma «non solo, non potevo prescindere dalla cantabilità del testo italiano. È un mondo misterioso quello della traduzione. Prenda Just like a woman: non puoi tradurlo. Letteralmente diventa Come una donna, suona uguale, eppure è ridicolo. L’importante è che il tutto, cantato, non diventi grottesco».

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.