Redazione - 21 maggio 2016


Premier Renzi sulle amministrative: “Si votano i sindaci, non riguardano il governo”

Premier Renzi al Tg1: alle prossime Amministrative «si parla di sindaci, di chi deve a mettere a posto le strade e governare i servizi, non di chi sta al governo del Paese»

Premier Renzi sulle amministrative: "Si votano i sindaci, non riguardano il governo"

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, intervistato dal Tg1, in merito alle imminenti amministrative, ha tenuto a precisare che le elezioni comunali non hanno nulla a che vedere con l’operato del governo: «Si parla di sindaci, di chi deve a mettere a posto le strade e governare i servizi, non di chi sta al governo del Paese». Poi torna a parlare del referendum costituzionale e della possibilità di lasciare in caso di sconfitta: «Non siamo la casta. Io non sono come tutti gli altri, che si aggrappano alla poltrona. E’ serio dire che se perdo, lascio. Se perdo il referendum, con quale faccia posso continuare il mio lavoro». «Questo – ha detto ancora il premier – non è un modo di personalizzare il referendum ma è un modo per essere seri. Questo referendum è importantissimo. Siamo in prima linea per cambiare l’Italia. Non saremo mai quelli degli inciuci. Questo è un referendum sulla Costituzione, che definisce il futuro dell’Italia, non il Congresso del Pd».

Renzi risponde al Pd sul referendum
Secondo la minoranza Dem, il referendum sarà il vero congresso del Pd, Renzi ha risposto in merito attaccando la minoranza del Partito Democratico: «Stavo quasi in pensiero che la minoranza non avesse un pensiero critico verso di noi, ma è legittimo. Noi non siamo un’azienda privata, non rispondiamo alla Casaleggio e associati o alla realtà di Milano o di Roma, siamo una comunità e quindi discutiamo, nel merito», ha detto infine.

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.