Tommaso Napoli - 1 agosto 2016


Donald Trump e le polemiche con la famiglia del militare Usa di fede islamica caduto in Iraq

Botta e risposta tra Donald Trump e la famiglia del militare americano di fede islamica caduto in Iraq. Il padre del ragazzo Khizr Khan aveva accusato Trump di non aver fatto nulla per difendere gli Stati Uniti e la Costituzione. «Le parole di Trump mostrano che è una persona senza anima»

Donald Trump e le polemiche con la famiglia del militare Usa di fede islamica caduto in Iraq

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump ha attaccato la famiglia del militare americano di fede islamica caduto in Iraq dopo che il padre del ragazzo Khizr Khan aveva accusato Trump di non aver fatto nulla per difendere gli Stati Uniti e la Costituzione: «Mi sarebbe piaciuto sentire anche la moglie parlare abbiamo visto la moglie che stava lì senza dire nulla, probabilmente non le è stato permesso». Ma la risposta di Khan non si è fatta attendere: «Le parole di Trump mostrano che è una persona senza anima. Ha mostrato quello che è veramente, mancando di rispetto a una delle madri più degne di rispetto di questo Paese, mia moglie ha deciso di non parlare perché a livello fisico ed emotivo ancora non riesce a parlare del figlio ucciso in guerra senza crollare. Rivolgo inoltre un appello ai miei concittadini americani: non cadete nel tranello di Trump. I repubblicani ci sono caduti, chiedo loro di ripensarci, di ripudiare questo candidato, è un dovere morale». «Questo è il mio Paese. Trump non sa che la maggioranza dei musulmani sono le vittime del terrorismo e lo condannano. Ignora che vi sono musulmani americani che sono dei patrioti e sono pronti a dare la vita per questo Paese. La nostra famiglia è la prova di questo». «E’ totalmente inadatto per la leadership di questo Paese. L’amore e l’affetto che abbiamo ricevuto dimostrano che il nostro dolore, che la nostra esperienza in questo Paese sono giusti e positivi». «Le sue pratiche, non riflettono alcuna comprensione dei principi costituzionali basilari, fondamentali, di questo Paese: lui parla di escludere le persone, di mancare di rispetto ai giudici, all’intero sistema giudiziario, agli immigrati, agli immigrati musulmani: questa è retorica divisiva che è totalmente contraria ai principi costituzionali basilari».

La risposta della madre del militare
Ma la madre del soldato morto in Iraq una volta chiamata in causa da Trump ha deciso di rompere il silenzio e sulle pagine del ‘Washington Post’ ha dichiarato: «Questa è la mia risposta a Donald Trump. Perché, anche senza dire nulla, tutto il mondo, tutta l’America, ha sentito il mio dolore. Donald Trump ha detto che forse non mi è stato permesso di dire nulla. Questo non è vero, mio marito mi ha chiesto se volevo parlare, ma io gli ho detto che non potevo. La mia religione insegna che tutti gli esseri umani sono uguali agli occhi di Dio, marito e moglie sono l’uno parte dell’altra». «Quando Donald Trump parla di Islam, parla da ignorante Se studiasse il vero Islam e il Corano, tutte le idee che ha dei terroristi cambierebbero. Donald Trump dice che ha fatto molti sacrifici. Lui non sa cosa significhi la parola sacrificio».

Leggi anche:

Scrivi la tua opinione

You must be logged in to post a comment.